Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/107

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

iolanda o violante 75

perchè non si trovavano ben d’accordo fra loro, e perchè la maggior parte dei sudditi la teneva dalla Duchessa, vennero ad un accomodamento, e Yolanda tornò nel Ducato e alla Reggenza, però sotto l’influenza di un consiglio di cui quei principi facevano parte. Ciò avveniva nel 1471.

L’anno appresso, Amedeo IX, in età di appena trentasette anni, si spegneva a Vercelli, dopo soltanto sei o sette anni di regno, e che regno!.... Ma delle sue virtù, dei suoi contrasti, dei suoi patimenti, della sua rassegnazione, che poi gli valsero la canonizzazione, non è mio compito dire, e proseguo per la mia strada.

Quando Amedeo IX morì, Filiberto suo figlio e successore non aveva che sei anni; e di nuovo sorsero contrasti per la Reggenza, sebbene in appoggio di Yolanda ci fossero la prova già data, la volontà del marito e il desiderio delle popolazioni, che da lei ancora molto speravano. Anche il fratello suo, Luigi XI, aveva delle velleità sul possesso del nipote, e forse designava fare del Piemonte e della Savoia due provincie francesi; ma trovò inaudita resistenza nella Duchessa, tanto che di nuovo le tenne il broncio.

Collegatasi la Reggente col Duca di Borgogna, contro gli Svizzeri che essa non desiderava troppo potenti al confine, e tornando a vagheggiare l’unione del suo Filiberto con la figlia di lui (giacché questo principe prometteva la mano di sua figlia a tutti i potentati di cui aveva bisogno, riserbandosi poi di dire agli amici: Il giorno in cui mariterò mia figlia, dite che l’in-