Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




INTRODUZIONE

ALLA PRIMA EDIZIONE (MARZO 1900)




Ma noi spuntar e ascender pei sereni
Cieli d’Italia ti vedemmo. Noi,
Noi sappiamo, o Regina, onde tu vieni,
Da una stirpe d’eroi!

Giovanni Rizzi


La storia della Casa di Savoia è scritta a caratteri d’oro nelle memorie italiane e nelle evoluzioni che hanno portato la patria nostra alla unità, alla indipendenza, alla libertà. Dei rampolli maschi di questa antichissima stirpe italica, molti han narrato la lealtà, la magnanimità, il valore; la storia d’Italia, fino dai tempi remoti, ha pagine splendide fregiate del loro nome; ma delle donne, figlie e sorelle di quegli eroi, o ad essi madri e spose, poco o nulla ci è noto. E ciò, mentre dimostra che esse, mai, o quasi, sono uscite dalla femminilità (il che è il loro vanto principale), ci spinge d’altra parte a voler investigare e ricercare quali e più, fra esse, con le loro femminili virtù, il loro cuore, il loro senno, i loro talenti, hanno emerso nel mondo, o hanno contribuito a formare, a plasmare quei guerrieri, quegli eroi, che oggi sono come il patrimonio e l’orgoglio della vecchia Casa.