Pagina:Gemma Giovannini - Le donne di casa Savoia.djvu/292

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
242 le donne di casa savoia

polta, per sua volontà, nella chiesa di S. Cristina, fatta erigere da lei unitamente al monastero omonimo.

Ed ecco qual fu la vita di Cristina, detta anche Madama Reale, all’uso di Francia, che per la sua Reggenza, così fortunosa e contrastata, sarà perennemente rammentata nella storia, quasi come se avesse dato nome ad un’epoca. Molti e molti hanno scritto di lei, quali coll’incenso dell’adulatore, quali col veleno della calunnia, pochi con la verità. In queste brevi pagine, tracciate attenendomi a questi ultimi, a me sembra poter concludere che, sfrondando, anche senza pietà, tutte le frasche, rimane sempre tanto di buono da lei operato da riparare il male fatto, e da bastare a sufficienza a rendere imperituro il suo nome.