Pagina:Georgiche.djvu/6

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
6

darla. Ah! possa ella in qualche momento, in cui vi degnate di occuparvi di lei, esservi interprete e testimonio de’ sentimenti di grata riconoscenza, ch’io debbo per tanti titoli a Voi non meno che all’augusto Consorte, e che nell’impotenza di esprimerli nutrirò certo nell’animo indelebili e vivi, e congiunti a quelli dell’ossequiosa e profonda venerazione, onde ho l’onore di protestarmi,

DI V.A.R.

W. Neustadt 1. Maggio 1799

umil., dev. ed obblig. serv.
Clemente Bondi.