Pagina:Giovanni Magherini-Graziani - Novelle valdarnesi.djvu/100

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Lo Specchietto 69

— Questo è Paccheri, — disse l’Assunta; — come mai?

S’affaccia alla finestra e lo chiama.

— Paccheri! — e nessuno risponde.

— Paccheri!

— Che vuoi? — le rispose, ma con una voce che si durava fatica a riconoscere.

— To', che è tornato? — disse babbo. — Ha fatto presto.

— Madonna santa! — esclamò l’Assunta andando fuori: — aveva detto di tornare domani l'altro; che gli sia successo qualche cosa?

Noi uscimmo tutti di casa, mio padre prese il lume ed andò nell’aia, ma non c’era più ne Paccheri né la sua moglie. Si erano bell’e avviati su verso casa; era buio, molto buio, e si sentivano scalpicciar su per l’erta.

— Va a vedere che cosa gli è successo, — disse la mamma al babbo.

— Che vuo’ tu che gli sia successo? — rispose babbo; — ora anderò.

— Vai, intanto tu gli riconduci a casa questi bambini.

E andò. Ci volevo andare anch’io, ma la mamma non volle.

Si stette un pezzo ad aspettarlo. I miei fratelli andarono a letto; mia madre si mise a filare ed io salii nel canto del fuoco. Mio padre indugiò di molto a tornare; sarà stato più di un’ora; e la mamma principiava a dire: