Pagina:Giovanni Magherini-Graziani - Novelle valdarnesi.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


IL DIAVOLO

I.

Che ci sia, non c’è da negarlo.

— Eppure, tanti non ci credono.

— Chi lo sa? Ne ho conosciuti di questi bravi, che dicono per farsi grandi: Ma che Dio! Ma che diavolo! Sono per l’appunto questi, vedete, che in core ci credono più di voi e di me. E poi alle volte succedono certi casetti! Io m’ho a ricordar sempre di Chirola e di Pazzina, non rammento morti.

Chirola era un contadino, che stava al Poggiolo, accosto alla Badia Vecchia dei frati di Vallombrosa, un eresiarca, che non apriva bocca senza mandare un accidente o proferire una bestemmia: per nulla questionava con tutti e per di più voleva sempre ragione. Se poi qualcuno si metteva a competenza con lui, e’ non