Pagina:Giovanni Magherini-Graziani - Novelle valdarnesi.djvu/68

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Il libro del comando 43

II.

— Pietro G.... era un possidentuccio, come sono quasi tutti quelli di queste parti, che aveva la casa poco sotto la prioria, lí dove si vede quel **o uscir fuori dei castagni. Era un pezzo di giovanottaccio, di pelo rosso e col viso tutto bucherato dal vaiolo, un tartaglione sgloriato, senza garbo nè creanza, che aveva degli estri piuttosto matteschi: ma non era matto altro che quando gli faceva comodo; gli è che aveva il birbone addosso. Tutti l’avevano a noia: le donne poi non lo potevan soffrire; e quando lo vedevano da lontano, fuggivano via sperse. Questo Pietro si era piccato di voler andare a veglia di riffa in casa del contadino del priore, **e sapeva che non ce lo volevano; si trovò d’accordo con altri due giovanottacci pari suoi, e combinarono d’andarci insieme.