Pagina:Giulia Turco Turcati Lazzari - Il piccolo focolare, 1921.djvu/134

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

CAPITOLO NONO



I PIATTI DOLCI.


La farina di frumento per i piatti dolci necessita che sia fina se non finissima. Per le torte e per i budini la prenderete sempre di prima qualità.

I vecchi e i bambini gradiscono molto i piatti dolci. "Ve ne sono di semplici e di poca spesa che possono piacere assai e che costituiscono un cibo sano e nutriente.

In certi casi servono come dolce anche il riso, il semolino, i capellini cotti nel latte e spolverizzati di zucchero. Occorre soltanto che i cibi siano preparati con diligenza e bene dosati.


SEZIONE I.



PIATTI DOLCI SEMPLICI.


Dolce vivanda vuol salsa acerba.


1. Riso nel latte collo zucchero caramellato o colla cioccolata. — Gettate il riso in mezzo litro d’acqua bollente e, appena riprende il bollore, versatevi sopra del latte pure bollente (per 160 gr. di riso un litro circa di latte). Quand’è cotto mettetelo in una scodella larga, spolverizzatelo abbondantemente di zucchero fino e accostatevi una paletta arroventata a ciò quest'ultimo si caramelli. Se ciò non vi conviene spolverizzatelo di zucchero a velo misto di cioccolata grattata o di cannella in piccola dose.