Pagina:Giuseppe Grassi - Saggio intorno ai sinonimi della lingua italiana (1821).djvu/39

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
21


confondersi; ma questa confusione, ove io abbia pur bene dichiarato il senso naturale dei vocaboli primitivi, si potrà da ogni accurato scrittore evitare.


BATTAGLIA - COMBATTIMENTO - FATTO D'ARME.


Lasciando da parte molte significazioni particolari e pressochè tutte disusate della voce battaglia, e considerandola come denotante l’azione di due eserciti nemici alle mani, essa differisce da combattimento in questo, che non si adopera da’ pratici se non quando uno almeno de’ due eserciti ha le principali sue forze raccolte ed ordinate a combattere, e quando essa battaglia decide la somma delle cose. Le battaglie, dice un gran mastro di guerra1, danno e tolgono i regni, pronunziano le sentenze inappellabili fra’ potentati, danno la pace ai popoli, e l’immortalità ai capitani. Che se uno dei due eserciti combatte alla sprovveduta e senz’ordine, se non ha sul campo tutto il


  1. *Montecuccoli aforismi dell'arte bellica