Pagina:Gli sposi promessi II.djvu/212

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


OLI SPOSI PROMESSI poco il linguaggio comune, dimodoché i sommi ingegni pos¬ sano avere uno strumento, che ‘ renderanno perfetto, ma che pure hanno trovato 5 adoperevole, possano per3 quell’istinto d’anologia, che ad essi soli è * concesso, arrivare a quelle forinole 5 inusitate, ma chiare, ardite, ma sommamente ragio¬ nevoli, 8 nelle quali sole possano vivere i grandi pensieri' Questo fa duopo,7 ovvero che8 la coltura più matura, più per¬ fezionata d’un altro popolo 9 venga ad educare10 quello, di cui abbiamo parlato.11 Allora gl’ingegni singolari, attirati1S dalla luce del vero, da qual parte ella si mostri, si levano dalla moltitudine dei loro concittadini, e tendono al punto che essi scorgono il più alto. Cominciano allora le ire di molti e j lamenti di altri contra l’invasione delle idee barbare, contra la dimenticanza delle cose patrie, contra la servilità agli stra¬ nieri, contra il pervertimento del linguaggio e del gusto; e non si può negare che queste ire e questi lamenti non at¬ terriscano 13 alcuni e non gli contristino a segno di 14 far loro abbandonare la via di studio intrapresa;,s giacché fargli ri¬ tornare 18 al falso conosciuto è cosa impossibile. Ma v’ha pure di quegli .ingegni, ai quali è per cosi dire comandato di fare; e questi,17 tenendosi in comunicazione con un’altra età o con un’altra società d’uomini,18 dicono ai loro contempo¬ ranei cose, che questi ascoltano da prima con disprezzo e con indifferenza, quindi in parte pure con qualche curiosità; quando la fama viene dallo straniero ad avvertirli che fra loro v’è uno scrittore, imparano un poco mal loro grado; e sono poi quasi tutti concordi sul merito dello scrittore, quand’egli ha dato l’ultimo sospiro. Cosi, un secolo forse dopo Federigo, cominciò a rinascere in Italia un po’ di coltura, e fra quella [vennero] a sovrastare alcuni scrittori, dei quali vivono le opere e la memoria; ma i principi di quel risorgimento non furono 19 un progresso, un perfezionamento delle idee allora dominanti: fu una nuova 1 perfezione — 2 utile — 3 quella — 4 dato — 5 inusitate, che [poiché] fanno pensare ma — 0 Variante con le — 7 Sic. — 8 la coltura — » invada il | educare di que — 10 questo che abbiamo detto — 11 Allora dalle | in — 12 [attirati] rivolti — 13 gli sto — 14 Sic. — 15 poiché (sic) — 16 a queirantica — 17 [vivendo un 1 | concentrati nella contemplazione fanno | separati dai loro contemporanei si] vivono con la mente in un’altra età, o in un’altro (sic) — 18 dicono — 13 cavati dalle idee CAPITOLO XI -