Pagina:Gli sposi promessi II.djvu/74

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
224 gli sposi promessi - tomo ii

piere una cerimonia, una formalità, e faceva tutt’altro; e doveva saperlo. Il Signor... pregò Geltrude di riporsi a sedere, sedette, e vedendo in essa 1 quella leggiera perturbazione ch’era da aspettarsi in quel caso, pensò di rincorarla con 2 un modo scherzevole, e le disse: «Signorina, vedo che le fo paura: non me ne maraviglio: io vengo a fare la parte del diavolo; perché ella saprà che io debbo ora mettere in dubbio quella risoluzione che a lei forse pare certa, ferma, irrevocabile; io debbo ora farle guardare attentamente il rovescio della medaglia, al quale ella forse non ha mai pensato; io debbo interrogarla minutamente, 3 per esser certo che ella non pigli qualche illusione per ispirazione. 4

«Signore,» rispose Geltrude, realmente rincorata dalle parole e dal tuono del buon uomo, «io ho desiderato ardentemente questo abboccamento. Da questo dipende la scelta della mia vita, e 5 io spero che 6 [da] ciò che io sentirò da lei, 7 da ciò che io 8 le risponderò, verrò io stessa a conoscere più chiaramente quale sia la mia vocazione.»

«Bene, bene,» 9 rispose 10 con gioja e quasi con ammirazione il Signor... «così mi piace. Quelle proteste veementi, quelle affermazioni enfatiche alla prima sono talvolta fuochi di paglia; fervori di fantasia. 11 Per decidere bisogna dubitare, o fare come se si dubitasse. La prego, per ora, 12 si faccia forza: per quanto ella 13 credesse di aver risoluto, torni da capo, e si metta bene in testa che si tratta di risolvere ora. 14 Il mio dovere è d’interrogarla su molti capi, e si compiaccia di rispondermi con semplicità e con riflessione. Come le è venuta questa risoluzione di abbandonare il mondo, e di farsi monaca?» 15

Se il buon ecclesiastico avesse avuto l’intenzione di affliggere, di umiliare, e di confondere Geltrude, non avrebbe potuto scegliere una interrogazione più opportuna di questa; ma egli era ben lontano dal supporre l’effetto ch’ella doveva produrre, e l’aveva fatta nella semplicità del suo cuore, 16 e per

  1. quella pertur
  2. qualche scherzo
  3. per [vedere] esser certo che sa che
  4. e se (lacuna)
  5. io hosempre sperato che
  6. dalle cose che ella mi dirà, daquelle che
  7. da quello che l
  8. stessa
  9. risposs
  10. tutto lieto e qu
  11. Biso
  12. [ella] se ella ha giu | ella
  13. abbia credut
  14. E mi risponda | Come
  15. Per qual cagione, per quali considerazioni principalmente ha ella (lacuna)
  16. e seguendo