Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/112

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


ad or — 18 dell 478 GLI SPOSI PROMESSI portatore. 11 ragazzotto teneva fermo sul capo 1 con ambe le mani un cesto8 colmo di pani:3 il ragazzotto, non po¬ tendo fare il passo lungo a paro dei suoi genitori, rimaneva 4 indietro di tempo in tempo; e,5 quando egli affrettava il passo per raggiungerli,6 e giungeva baizelloni, qualche pane cadeva. Ma la figura, la più strana e la più sconcia, era quella della donna. Mostrava essa tutte le gambe fino al ginocchio, e7 queste gambe si vedevano uscire 8 da un gran corpo che procedeva barcollando: 9 da lontano sarebbe sembrato una pancia immensa;10 ma Fermo 11 vide che la donna teneva con le due mani il lembo della gonna rivolta in su, e piena di farina; la quale pure traboccava ad ogni passo, e 18 lasciava il segno 13 di quel viaggio faticoso. 14 Mentre Fermo guatava 15 quello spettacolo singolare, so¬ praggiunsero alcuni che venivano da fuori, e, accostatisi a quei caricati, chiesero dove si andava a pigliare il pane. « Innanzi, innanzi, •> rispose la donna. Quando quegli furono passati,17 Fermo intese che la donna mormorava: «Questi foresi birboni, verranno a portarci via tutto. » « Un po’ per uno,»18 disse l’uomo: «abbondanza, abbondanza.» « Se tu lasci ancor cadere uno di quei pani, brutto dap¬ poco... » disse la madre, digrignando i denti e raggrinzando il naso, verso il ragazzo, che 111 in un salterello ne aveva seminato un paio. «Come ho da fare?» rispose il ragazzo. «Ehi buon per te che ho le mani impedite, » ripigliò la donna, e, cosi dicendo,20 dimenò i pugni, come se desse una buona spel- licciatura 81 al poveretto: e con quel movimento fece volare 88 uno spruzzo di farina,83 da fare più che i due pani lasciati cadere dal ragazzo. «Via, via,» disse l’uomo: «qualche¬ duno gli raccoglierà: abbiamo stentato tanto tempo, ora che viene un po’ d’abbondanza, godiamola in santa pace. 1 ad ambe mani — di pani dal qua — 3 [che] dal quale di tempo in tempo ne cadeva qualcuno a terra, però non potendo — * di tempo — pigliando la cesta — 6 qua cadevano — 7 teneva — 8 da [un] sotto — 0 [e come] e come balz — 10 Segno di richiamo, e a mar¬ gine in penna: «. punto fermo». — “ vide che era la gonna rivo — 15 spruzzava — 13 per dove passava — 11 della donna — 15 |questa] quella famiglia — 16 giunsero presso — 17 Fermo intese che l’uomo [che] diceva: foresi birboni — 18 rispose la donna — [in un] facendo — 5,1 le [mosse] fece ballare — 21 a quel — 22 un grandissimo — 23 che