Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/197

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


i - TOMO III. 563 questa, che quattro capi erano stati 1 presi ‘ jer sera, e saranno impiccati. Ah ! ah! vi dico io che ognuno 3 stu¬ diava la via pili corta, per andarsene a casa, per non di¬ ventare il numero cinque. Quando io sono uscito* da Mi¬ lano, pareva un monastero. » « Dunque gli impiccherano ? » domandò un altro uditore. «Senza fallo, e presto,» rispose il mercante. «E la gente che cosa farà?» domandò ancora quegli. « Anderà a vedere,» rispose ancora il mercante. ‘ «Ave¬ vano tanta smania di vedere morire qualcheduno all'aria aperta, che volevano far la festa alSignor Vicario di Prov¬ visione. Puh!0 che spettacolo un cavaliere ammazzato7 di mala grazia! Invece avranno quattro birbanti serviti con tutte le formalità. Quattro! quattro finora, ma chi sa?... Vi so dire che tutti quelli, che jeri e questa mattina hanno mangiato pane fresco in Milano, se ne stanno coll’olio santo in saccoccia. Per me, ho testimoni che 8 tutta la giornata di jeri, e tutta la mattina d’oggi, me ne sono stato chiuso in casa: e poi, si sa che noi altri mercanti siamo nemici dei torbidi...» • «Anch’io non mi son mosso di qui,» disse un ascol¬ tante. « Non siamo qui tutti?» disse un altro: «la cosa parla da sé. » «Ohe, come andrà per Bartolomeo, che è andato a Mi¬ lano appunto jer l’altro?» disse un1' secondo. «Se avrà avuto giudizio,» rispose il mercante, «ne sarà stato fuori, e non gli accadrà nulla. » 10 « 11 guaio è,» disse quegli, «che sta male a giudizio. » «Allora non so che dire;» rispose il mercante, in aria di chi si rassegna alle sciagure degli altri. «Se io mi fossi anche trovato in Milano, per caso, per caso. » disse un terzo, « me la sarei battuta subito a casa. » «Infatti,» ripigliò il primo, «in quei garbugli v’è sem¬ pre pericolo; e poi, via, bisogna dire il vero, sono cose che non istanno bene. Confesso fa verità che11 i baccani non mi sono mai piaciuti. 1 presi — • fino da — 3 an 4 Che volet — 5 Sign — 0 cana¬ glia — 7 Sottolineatura in tapis a un cavaliere ammazzato — * tutta la su — y terzo al — 10 11 male è — 11 io non ho mai veduto volen¬ tieri quelle porcherie, e certo le turbolenze