Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/209

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


9 era questo ha — io Quindi Donna Prassede libera nei suoi progetti, [padrona di veder di giudicare e di proporre, non poteva però] non aveva terò i mezzi di eseguirne nessuno, [e doveva] senza ricorrere a ). Ferrante, [ma qui era il guaj] ma quivi era il guaio. Le entrate erano tutte impegnate] molto prima che si toccassero erano tutte mpegnate a pagar debiti urgenti, o destinate a [spese fastose] sod¬ disfare qualche genio fastoso di D. Ferrante: questi sentiva le ra¬ gioni della moglie, le discuteva, le ribatteva, [e le trovava | giuste,