Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/183

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



CAPITOLO IX - TOMO IV. 773 e percotendogli il collo, la testa, le orecchie coi pugni,! la pancia con le calcagna, e 2 spaventandolo con gli urli, lo fece muovere, e poi andare di tutta carriera. Un romore si levò all’intorno, un grido di «piglia, piglia;» altri’fuggiva, altri accorreva per arrestare il cavallo; ma questo, spinto dal demente, e spaventato da quei che tentavano di avvici- narglisi, s’inalberava, e 3 scappava vie più verso.il tempio.4 I due, dei quali era stato altre volte nemico, tornarono tutti compresi alla capanna, dove Lucia stava ancora tutta tremante. «Giudizii di Dio!» disse il padre Cristoforo: «preghiamo per quell’infelice». Dopo un momento di silenzio,5 il pen¬siero, che venne a tutti, fu di 0 concertare insieme quello che era da farsi; e i concerti furon questi: che Fermo7 parti¬rebbe tosto, giacché ivi non v’era ospitalità da offerirgli, •* cercherebbe un ricovero per la notte in qualche albergo, e all’indomani s10 rimetterebbe in via pel suo paese, porte¬rebbe ad Agnese le nuove della sua Lucia;10 andrebbe poi a Bergamo a disporre la casa, dove intendeva di “ stabilirsi con la moglie e con la suocera; e tornerebbe poi ad aspet¬tare Lucia nel suo paese, dove dovevano12 celebrarsi le noz¬ze: 13 ne avvertirebbe intanto Don Abbondio, il quale era da sperarsi che, invece di frapporre nuove difficoltà, sareb¬be 14 vergognoso di quelle, che aveva frapposte altra volta.16 Quanto a Lucia, ella protestò prima d’ogni cosa che non si staccherebbe dalla sua buona compagna, finché questa non fosse affatto guarita, e ristabilita nella sua casa. Il Pa¬dre la lodò, Fermo non v’ebbe nulla a ridire, e la vedova tutta commossa, promise che accompagnerebbe essa Lucia a casa, e la consegnerebbe a sua madre. 1 il — 2 gridando — 3 correva — «e di là verso la porta me¬ridionale, per la quale (lacuna) Il Padre —: or via diss’egli [pensiamo ora a quello che | bisogna ora pensare a prendere] v’è pure dei concerti da prendere: tu o Fermo che intendi ora di fare? Fermo tutto assorto nella | (lacuna) io debbo tornare [dov’è il mio] dove mi chiama il mio primo dovere... [ma non voglio I ma prima di partire vorrei lasciarvi] ma non vorrei lasciarvi senza prima (lacuna) —» prendere — 7 [uscirebb | partirebbe] si porrebbe tosto in via [per Lecco] pel suo paese, — 8 si porrebbe in via pel suo paese, — 5 riporrebbe — 1(1 e la farebbe disporre intimerebbe al curato, — " cond — 12 farsi — 13 [dal] da Don Abbondio, come era troppo — 11 impacciato — 46 E che Lucia — 16 abbandonerebbe