Pagina:Gozzi - Memorie Inutili, vol 1, 1910 - BEIC 1837632.djvu/386

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
380 memorie inutili

tal stravaganza, non vorrò io che abbiate discapito alcuno per aver voi aderito ad un mio suggerimento. Eccovi il mio ingenuo consiglio; siete voi in circostanza e in disposizione di abbracciarlo?

— Bisognerá abbracciarlo — rispose la Ricci con un nuovo notabile sospiro.

— Buono! — diss’io — a che mi faceste venir qui? Quali cose erano quelle che ieri volevate dirmi in secreto? Se non potete risolvere senza sospirare, è segno che giudicate il mio consiglio una costrizione tiranna o che siete innamorata del Gratarol. Né per la prima né per la seconda ragione dovete scrivere il viglietto suggerito, e se altro non avevate da palesarmi se non che siete presa da una forte passione d’amore, dal canto mio vi lascio nella vostra fiamma e nella vostra piena libertá senza rammarico alcuno.

— Amore, oibò! — rispos’ella. — Convien scrivere il viglietto, e lo scriverò, le prometto.

— Bene — diss’io; — la vostra direzione e il buon evento in questo proposito mi daranno l’armi di far tacere e di minacciare i vostri nimici, e vi prometto di continuare con l’ombra e con l’opera mia a proccurarvi del bene. In caso diverso, vi riconfermo il mio allontanamento da voi per sempre. Non vi niego che averei caro che faceste ricomparire veritá e ragioni i contrasti che ho fatti in cinqu’anni in difesa della vostra morigeratezza, del vostro avvanzamento e del vostro interesse.

Lasciai la Ricci con delle pulitezze e de’ tratti d’amicizia scherzevoli, e come un uomo che giammai avesse da lei ricevuto il menomo dispiacere.

Vidi benissimo, ne’ modi che ella tenne nell’ascoltarmi e dalla sua effigie, ch’io aveva gettata l’opera mia; né mi sono però pentito d’aver tentata l’ultima prova per raddrizzarla ad un cammino ch’io credeva il migliore per lei.

Cinque o sei giorni mancavano al termine di quel carnovale, e quantunque scorgessi apertamente che la Ricci era stata lontanissima dall’eseguire il mio consiglio, e sospettassi anzi ch’ella avesse abusato di quello, tuttavia volli attendere la vicina