Pagina:Gozzi - Memorie Inutili, vol 2, 1910 - BEIC 1838429.djvu/10

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
4 memorie inutili

di que’ rozzi sgarbi verso di me che tutd i comici e le comiche ammirarono la mia risibile sofferenza e si accesero contro la povera affascinata stizzita.

Il mio sorpassare diveniva viltà, e il mio rintuzzare le impertinenze di quella femmina con un atto risoluto e violente nel mezzo a quella comitiva sarebbe stata viltà maggiore.

Delle cose frivole in alcune circostanze cagionano degl’imbrogli anche agli uomini che sono degl’imbrogli nimici e per loro natura pacifici. Giudicai bene la quarta sera il sospendere di comparire alla ricreazione.

I comici che s’erano avveduti de’ sgarbi usatimi dalla Ricci, agitati dal timore di perdere la mia assistenza, vedendo ch’io aveva sospesa la mia comparsa, intimarono alla Ricci di non comparire a quella ricreazione. Vennero poscia da me a esagerare delle invettive, dando a quella povera affascinata di que’ titoli che i comici sanno dare. M’avvisarono della intimazione fatta alla Ricci. Pareva loro d’aver vendicato me delle increanze che la Ricci m’aveva usate, e mi pregarono caldamente di seguitare a intervenire alla loro conversazione, ché non averei più trovata quella temeraria.

— Avete fatto male — diss’io. — Non so d’aver ricevuti insulti da nessuno. Sospesi due sere di venire per alcuni affari domestici e perché mi sentiva alquanto aggravato nella salute. Mi dispiace che abbiate data a quella povera donna una mortificazione a mio riguardo. Per qualche di lei stravaganza io non potrò mai condannare che il di lei cervello alquanto leggero e riscaldato. Siate tranquilli. Verrò alla vostra ricreazione. — Vi andai la sera e in séguito tutte le sere. Non vi trovai la Ricci giammai, e lessi nel viso delle altre attrici una cert’aria di trionfo con mio dispiacere.

Si deve credere che la mortificazione ricevuta dalla Ricci da’ suoi compagni apparecchiati a darle un martirio per il mio allontanamento da lei, la facesse irritare contro di me maggiormente senza il menomo proposito.

Il suo primo tentativo strano per indurmi ad andare alla di lei abitazione essendo abortito con tanta sua vergogna e discapito,