Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/126

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
118 Le Rime della Selva


Nulla da fare, m’intendo,
  Che meriti d’esser fatto,
  E che mi valga, al baratto,
  36Quel tanto almen ch’io vi spendo.

O novo giorno che spunti
  Con un bagliore d’orpello;
  O novo giorno, fratello
  40Di tanti giorni defunti;

Non fare troppo apparecchio
  In isgusciare dall’ovo,
  Perchè, se ora sei novo,
  44Stasera poi sarai vecchio.

Vecchio e finito. — Dio buono!
  Chi è che sa dirmi al vero
  Ov’abbian lor cimitero
  48I giorni che più non sono?