Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/209

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Il mio romitaggio 201


Come un Padre del Deserto,
      Che appaja sereno in volto,
      Dopo aver vissuto molto,
      36Dopo aver molto sofferto.

Questi uccelletti folletti
      Mi sveglierebber col canto,
      E io, da povero santo,
      40Benedirei gli uccelletti.

L’acqua berrei della fonte;
      Piluccherei con piacere
      Le bacche rosse, le nere,
      44E andrei a spasso pel monte.

Andrei moltissimo a spasso,
      Lavorerei poco o nulla,
      Essendochè dalla culla
      48Alla tomba è un breve passo.

E se un ricordo importuno
      Mi succhiellasse il cervello,
      Ne lo trarrei via bel bello,
      52Come si fa con un pruno.