Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/242

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
234 Le Rime della Selva


Una gran nave antica
     Che verso ignote rive,
     Dove chi muor rivive,
     16Drizzi il corso a fatica.

Vedo la curva prora,
     Vedo le spante vele,
     E l’áncora fedele,
     20Che aspetta il giorno e l’ora.

Oh, tacito vïaggio,
     Molle vïaggio in seno
     Al placido sereno,
     24Dietro il fuggente raggio!

Nave che all’aure lievi
     Spandi un vessillo bianco,
     Al tuo bordo lo stanco
     28Spirito mio ricevi.