Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/62

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54 Le Rime della Selva


Sogna le blande sere
     E la falcata luna,
     O le nubi leggiere
     36Che un fiato sperde e aduna?

Sogna le aurore bionde,
     Sogna l’albe novelle,
     Sogna le notti fonde,
     40Polverate di stelle?

O coi grandi occhi aperti
     Dal cupo, immota, spia
     Se mai dei gorghi inerti
     44Io ceda alla malia?

Pronta, con lieto volto,
     A tendermi la mano,
     E a trarmi capovolto
     48Nel suo recesso arcano?

Dolce, sebben mortale,
     Dev’essere l’amplesso
     Del corpo verginale,
     52Offerto e non concesso!