Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/81

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Niente triste 73


Subito allor mi ricordo
     Di qualche nostro poeta,
     E per l’affanno e la piéta
     116Vorrei poter esser sordo).

Ho un povero stomachino,
     Pur troppo!... Infine, sapete,
     Datemi quel che volete;
     120Ma non mi date del vino.
 
No, proprio; non ne ho bisogno;
     Anzi, s’ho a dir, mi rivolta:
     Il vin mi fece una volta
     124Sognare un gran brutto sogno.

Era (l’ho bene in memoria)
     Era...; ma lasciamo stare:
     Non c’è sugo a raccontare
     128Una così vecchia storia.

La storia è già molto vecchia,
     E non potrebb’esser breve:
     Lasciamo star: non si deve
     132Svegliare il can che sonnecchia. —