Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/198

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


1929-1933: MISCELLANEA I 191 personale, il De Bosdari era pronto a giurare sull’integrità della documentazione tedesca. Per i documenti inglesi, dopo aver ricordato la buona fe¬ de del Governo inglese, di cui non si ha motivo di dubitare, dice che costituiscono una prova abbastanza sicura di auten¬ ticità e di completezza, le numerose integrazioni che vi av¬ vengono di documenti che, per motivi politici abbastanza plausibili, erano stati mutilati nei libri blu (ma i libri inglesi sono bianchi, mi pare!) antecedentemente pubblicati. (Ve¬ ramente altri «motivi politici abbastanza plausibili» posso¬ no aver indotto a non pubblicare | altri documenti e a non integrarne qualcuno: per es. i documenti dovuti a spionag¬ gio saranno mai pubblicati?) Il De Bosdari ha una buona osservazione: nota la scarsez¬ za, tanto nei documenti inglesi che in quelli tedeschi, di quei documenti che riguardano le deliberazioni del Gover¬ no, le discussioni e le decisioni dei Consigli dei ministri (che non sono « diplomatici » in senso tecnico, ma che sono evi¬ dentemente Ì decisivi). Nota invece la grande abbondanza di telegrammi e rapporti di funzionari diplomatici e consola¬ ri, la cui importanza è relativa, perché questi funzionari, nei momenti di crisi, telegrafano a getto continuo (per non essere accusati di negligenza e di distrazione) senza avere il tempo di controllare le proprie notizie e le proprie impres¬ sioni. (Questa osservazione nasce da esperienza personale del De Bosdari e può essere una prova di come lavorano i funzionari diplomatici italiani: forse per gli inglesi le cose vanno diversamente) \ § ( 34 ). Per una politica annonaria razionale e nazionale di Guido Borghesani, nella «Nuova Antologia» del i° lu¬ glio 1927, è un mediocre articolo, con dati poco sicuri e ela¬ borati primitivamente \ Sostiene la tesi generale che in Ita¬ lia si consuma troppo grano e che perciò oltre alla lotta per avere un miglior raccolto granario dove è tecnicamente più produttiva la semina di questo cereale, si dovrebbe tendere a sostituire il grano con altri cibi. La quistione è però que¬ sta, che per es. la Francia, le cui abitudini sono nel mangiare 192 . QUADERNO