Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/672

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


1930-1932: (miscellanea) 665 all’ambasciatore De Vecchi presso la Città del Vaticano \ Nelle parole rivolte da Pio XI al De Vecchi, al secondo ca¬ poverso, si dice: «Parlando di novità di rapporti cosi felice¬ mente iniziata, lo diciamo, signor conte, con riguardo parti¬ colare alla sua persona, lieti che questa novità di cose si inizi e prenda avviamento da quello che Ella rappresenta, di per¬ sona e di opere, da quello che Ella è venuta già facendo per il bene, non solo del Paese, ma anche delle nostre Mis¬ sioni». § ( 133 ). Azione Cattolica. I «Ritiri operai». Confron¬ tare la «Civiltà Cattolica» del 20 luglio 1929: «Come il po¬ polo torna a Dio». LJopera dei «Ritiri operai» \ I «Ritiri» o «Esercizi Spirituali chiusi» sono stati fonda¬ ti da S. Ignazio di Loyola (la cui opera più diffusa sono gli Esercizi spirituali, editi nel 29 da G. Papini2); ne sono una derivazione i «Ritiri Operai» iniziati nel 1882 nel Nord della Francia. L’Opera dei Ritiri | Operai iniziò la sua attivi¬ tà in Italia nel 1907, col primo' ritiro per operai tenuto a Chieri(cfr «Civiltà Cattolica», 1908, vol. IV, p. 61: I «Ri¬ tiri Operai» in Italia). Nel 1929 è uscito il volume: Come il popolo ritorna a Dio, 1909-1929. L’Opera dei Ritiri e le Le¬ ghe di Perseveranza in Roma in 20 anni di vita; voi. in 8°, con illustrazioni, 136 pp., L. io,oo. (Si vende a beneficio dell’Opera, alla «Direzione dei Ritiri Operai»; Roma, Via degli Astalli, 16-17). libro appare che dal 1909 al 29 l’Opera ha raccolto nelle Leghe di Perseveranza di Roma e del Lazio più di 20 000 operai, molti dei quali erano conver¬ titi di recente. Negli anni 1928-29 si ottenne [nel Lazio e nelle province vicine] un esito superiore a quello dato da Roma nei precedenti 18 anni. Sono stati praticati finora 115 Ritiri chiusi con la parteci¬ pazione di circa 2200 operai, in Roma. «In ogni ritiro, scri¬ ve la "Civiltà Cattolica”, vi è sempre un nucleo di buoni operai che serve di lievito e di esempio, gli altri sono raccol¬ ti in vario modo tra gente del popolo o fredda o indifferente e anche ostile, i quali si inducono, parte per curiosità, parte per condiscendere all’invito di amici, e non di rado anche