Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, II.djvu/122

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


i930-i932: (miscellanea) 797 sentando l’offerta come un tratto di politica «machiavelli¬ ca»: avrebbe dato per ringraziare di aver liberato il mondo da un’illusione, ecc.2. Si potrebbe studiare la politica di D’Annunzio come uno dei tanti ripetuti tentativi di lettera¬ ti (Pascoli, ma forse bisogna risalire a Garibaldi) per pro¬ muovere un nazionalsocialismo in Italia (cioè per condurre le grandi masse all’«idea» nazionale o nazionalista-imperia¬ lista). § ( 130). Nozioni enciclopediche. Congiuntura. Origi¬ ne dell’espressione: serve a capire meglio il concetto. In italiano = fluttuazione economica. Legata ai fenomeni del dopoguerra molto rapidi nel tempo. (In italiano il significa¬ to di « occasione [economica] favorevole o sfavorevole » ri¬ mane alla parola «congiuntura»; differenza tra «situazio¬ ne» e «congiuntura»: la congiuntura sarebbe il complesso dei caratteri immediati e transitori della situazione econo¬ mica, e per questo concetto bisognerebbe allora intendere i caratteri più fondamentali e permanenti della situazione stessa. Lo studio della congiuntura quindi legato più stret¬ tamente alla politica immediata, alla «tattica» [e all’agita¬ zione], mentre la «situazione» alla «strategia» e alla pro¬ paganda, ecc.)1. 1 § ( 131 ). Passato e presente. Caratteri. Etica e politica. È da notare la virulenza di certe polemiche tra uomini poli¬ tici per il loro carattere personalistico e moralistico. Se si vuole diminuire o annientare l’influsso politico di una per¬ sonalità o di un partito, non si tenta di dimostrare che la lo¬ ro politica è inetta o nociva, ma che determinate persone sono canaglie, ecc., che non c’è «buona fede», che determi¬ nate azioni sono «interessate» (in senso personale e priva¬ to), ecc. È una prova di elementarietà del senso politico, di livello ancor basso della vita nazionale; è dovuto al fatto che realmente esiste un vasto ceto che «vive» della politica in «mala fede» cioè senza avere convinzioni; è legato alla mi¬ seria generale, per cui facilmente si crede che un atto poli-