Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/115

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


L’interno della Terra 93 resteranno nello spazio soggette ad essere catturate da corpi abbastanza ampi per prenderle e per conservarle. 1 frammenti di materia solida che la Terra crescente andava aggiungendo al proprio volume pur contene¬ vano, racchiusi entro loro stessi, dei gaz che potevano essere rilasciati parzialmente in una collisione, oppure che potevano rimanervi racchiusi per qualche tempo. Le pietre meteoritiche che ancora percuotono la Terra in numero considerevole contengono in media parec¬ chie volte il loro volume di gaz condensati. Cosi si comporta la massima parte delle roccie ignee della Terra, e sebbene questi gaz siano con molta sicu¬ rezza trattenuti e lentamente ceduti, tuttavia essi vengono ceduti. Il caso dei gaz racchiusi in meteo¬ riti è molto istruttivo da questo punto di vista, perchè questi corpi hanno attraversato delle profondità di spazio privo di gaz, ed hanno sopravvissuto a scono¬ sciute vicissitudini di calore e di urto, ed ancora hanno conservato dei gaz entro a loro stessi. Essi ripetono in miniatura la più primitiva istoria della Terra. Quale sorta di atmosfera fosse quella che la Terra primitiva ha conservato noi possiamo comprendere principalmente coH’esaminare i gaz racchiusi nei me¬ teoriti e nelle roccie cristalline. Noi possiamo altresì riflettere che, quando giunse il tempo confacente, la Terra poteva raccattare e ritenere qualsiasi materiale gazoso che fosse stato scagliato nella nebulosa dal Sole antenato e che avesse potuto rimanervi libero. Fra breve si potrà meglio considerare la costituzione dell’atmosfera primitiva. Per il momento basterà il dire che i suoi probabili costituenti erano, per ordine, ossidi di carbonio, ossigeno, azoto, vapore d’acqua e idrogeno. Egli è molto più importante di considerare immedia¬ tamente come l’atmosfera fosse alimentata dalle roccie, di cui era costrutta la Terra.