Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/293

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Movimenti della Terra 269 quanto rimane di una vaile marina che ebbe la mas¬ sima influenza nel sollevamento delle Alpi Svizzere.- Ma nel caso delle Alpi, Geikie ha dimostrato che vi era pure un mare al Nord il quale è adesso intiera¬ mente scomparso, sebbene ancora rimangano traccie della sua esistenza primitiva ». Forse il più forte anello nella catena del ragionamento del Dott. See si è quello che indica l’innalzamento di qualche cosa che s’ap¬ prossima ad una serie sottomarina di montagne di pomice nel vicinato delle isole Aleutiane, a Nord delle quali, durante questi ultimi cent’anni si sono sollevate parecchie isole vulcaniche. Il Dott. See ha ordinato questi fatti con grande abilità, e la presentazione della di lui questione è l’ar¬ gomento delia più gran potenza che giammai sia stato posto innanzi in favore dell’opinione sostenuta sin dai giorni di Strabone, Aristotile 0 Plinio, che la forza espansiva del vapore sia la causa primaria di eruzioni vulcaniche e di perturbazioni sismiche. Noi abbiamo di già mostrate alcune delle ragioni per credere che quello non possa spiegare interamente quei fenomeni ; ma ciò può servire come spiegazione di alcune forme di vulcanismo. L’infiltrazione dell’acqua del mare nei fianchi rocciosi degli oceani è un fenomeno molto pro¬ babile, ed è stato addotto spesse volte per spiegare i volumi di vapore che accompagnano le esplosioni vul¬ caniche. Ma nella veduta la più moderna le cause di terremoti e di vulcani sono distinte ed i loro effetti coincidono raramente. « Le forze che operano nel tempo delle eruzioni vulcaniche, sono di un genere diverso da quelle sviluppate durante i terremoti od i tremiti della Terra. 1 movimenti della terra (Edbeben) sono le manifestazioni di forze puramente meccaniche dovute alla diminuzione di tensione elastica; mentre l'eruzione vulcanica è prodotta dalla forza espansiva dei gaz, primo tra di essi il vapore, i quali sono te¬