Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/462

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


436 Lo sviluppo di un pianeta petto, e colle membra inferiori flesse alle ginocchia, cioè riawicinate al tronco. La posizione contratta fece dedurre che il corpo fosse stato seppellito in un periodo molto antico. Peraltro la condizione degli strati sovrastanti, per nulla rotti o guasti, fece escludere pure un seppellimento fatto dal¬ l’attuale superficie del terreno. Una scoperta successiva gettò un po’ di luce sul periodo probabile in cui il seppellimento avrebbe avuto luogo. La superficie di connessione tra lo strato in cui giaceva lo scheletro — cioè il quinto — e quello sovrastante, cioè il quarto, rappresentava chiaramente un’antica superficie di terreno, perchè a questo livello, sebbene a qualche distanza dai resti umani, furono tro¬ vate traccie di antichi focolari — legno carbonizzato, ed ossa, selci spezzate dal fuoco, ed anche un certo numero di selci lavorate. E’ possibile che le spoglie di quell’uomo fossero tumulate dagli uomini che si assi- sero attorno a quei focolari, sul suolo del terreno antico. Le selci lavorate, esaminate da autorità compe¬ tenti furono attribuite a quella classe indeterminata, che si trova tanto negli ultimi tempi Paleolitici, quanto nei tempi primitivi Neolitici. Anche le ossa di animali potrebbero appartenere tanto all’ima quanto all’altra età. Mr. A. S. Kennard ha espressa l’opinione che l’ar¬ gilla da mattoni, in cui fu trovato lo scheletro, ap¬ partenga alle ultime formazioni del Pleistocene ; poiché dall’altro lato della valle Medway furono nel corri¬ spondente strato rinvenute delle ossa d’animali del¬ l’ultimo Pleistocene. Il tipo dell’alveo di fiume. Le reliquie di Tilbury, che furono rinvenute quando furono scavati i Docks (magazzini generali) nel 1883, ad una profondità di 34 piedi (m. io), sono abitual¬ mente ritenute come le sole reliquie che rappresentino