Pagina:Guida al Lago d'Iseo.djvu/123

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

109

Temu con abitanti 441 e Pontagna con soli 235, sono comuni recenti, e non offrono oggetti da trattenere, se non il costume, già iniziato a Vezza, di sostenere i campicelli erti e le terrazzine con muricciuoli a secco, in guisa che si scarichino l’uno nell’altro, appunto com’è praticato nell’alto Apennino toscano. Poletti e Carminati nel 1874 posero fabbrica di birra a Temu.


Ponte di Legno alle falde del Tonale, con soli 1815 abitanti al 31 dicembre 1881, ha una superdi 93 1/2 chilometri quadrati, de’ quali quattro e e mezzo a selve resinose, cinque a pascoli di vacche, 41 sono pascoli di pecore, 40 sono ghiacciai e luoghi sterili. Un catasto veneto del 1610 dice que’ di Ponte di Legno i più valorosi della Valle. In origine quel nome era Ponte di Dalegno, perchè frazione o Capo di ponte di tal comune. Bella è la di lui postura al confluente delle valli del Cavia versante il Frigidolfo1 e del Tonale col Nercanello formanti l’Oglio sotto di lui. Sta a 18 chilometri da Edolo, ed a 1250 sul livello del mare. E il paese più pastorale della Valle Camonica, e consumava parte dei suoi carboni in otto fucine preparanti ferro in verghe, vomeri e strumenti da taglio. L’antico santuario

  1. A questo consuona il Frodolfo, che da S. Caterina scende a Bormio.