Pagina:Guida al Lago d'Iseo.djvu/22

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8

Beato Angelico che sta a Brescia nella chiesa di S. Alessandro. Era a Clusane una lapide romana a Giove, ora al museo di Verona.

Fra Clusane e Colombaro il 6 ottobre 1874 si accese primamente una fornace circolare per latterizi, fatta costruire dallo svizzero Biasca, a sistema Stella, con 12 camere, e capace del prodotto annuale di cinque milioni di pezzi, e con camino alto 30 metri. Vi è largo deposito d’argilla, onde se ne fanno annualmente quattro milioni di pezzi laterizi1. Ai tempi romani le fabbriche d’embrici e laterizi erano ad Iseo. Abitanti 815.

  1. Chiese antiche per pesche devono aver originato il nome Clusane, la cui desinenza si ripete ne’ luoghi vicini Cremi-gnane, Zur-ane. Serragli simili diedero i nomi di Cius, presso Lecco e di Chioggia.