Pagina:Guida della città e provincia di Bergamo.djvu/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Abbiamo però procurato, che colla scorta delle nostre poche pagine il forastiero possa in poche ore visitare i monumenti principali, osservare gli oggetti d’arte più distinti e formarsi qualche idea anche delle condizioni economiche ed industriali del paese.

Nè abbiamo limitati i cenni alla sola Città, ma siamo usciti fuori in cerca di quanto avvi di più meritevole pel territorio bergamasco. Quindi sono accennate alcune escursioni degne della attenzione dello studioso e del touriste, sia per bellezza di siti, dei quali la Provincia bergamasca è ricchissima, benchè poco noti; sia per le industrie; sia per le produzioni naturali.

Accompagniamo la piccola nostra Guida di una carta Geografica e raccomandiamo il tutto all’indulgenza del pubblico.

Bergamo, Agosto 1870.

GLI EDITORI.