Pagina:Guida della città e provincia di Bergamo.djvu/64

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

= 66 =

cinque ore di buon cammino... È poi assolutamente necessaria l’assistenza di esperta guida.

Se avanza tempo nella giornata sarà opportuno discendere da Bondione a Gromo, ove un eccellente albergo ristorerà dalle fatiche di questa ascensione veramente alpina.

Da Gromo a Branzi. — Il più interessante valico della catena che separa la Valle Seriana superiore dall’alta Valle Brembana, è indubbiamente quello fra Gromo e Branzi.

Da due parti si può fare un tale valico, cioè per Valgoglio e il Monte Aviasco, oppure per l’alpe di Cardeto e il passo di Portula: quest’ultimo è preferito per gli studj geologici, l’altro costituisce una delle più svariate e pittoresche escursioni.

Entrambe richiedono l’opera di esperte guide che si trovano a Gromo.

a) Da Gromo a Branzi per l’Aviasco. — Dai verdi prati di Valgoglio si superano per faticoso ma breve tratto le roccie, che ad essi sovrastano, poscia costeggiando la folta selva d’Agnone di altissimi larici ed abeti si comincia l’ascensione del gruppo principale del monte, sulla cui erta e dirupata china ogni vegetazione sparisce.

Il sentiero, ripido anzi che no, talvolta si rende piano, rasentando le rive di cinque bellissimi laghi, fra i quali è notevole il lago