Pagina:Guido Carocci I dintorni di Firenze 01.djvu/190

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
156 I DINTORNI DI FIRENZE.

beni di Monte Fanna furono dei Medici e da Lorenzo di Piero li acquistava nel 1457 lo Spedale di S. Maria Nuova.

Chiesa di S. Clemente in Poggio. — Sull’altipiano chiamato appunto di S. Clemente, fra il Monte Reggi e il Poggio delle Tortore, sorge questa chiesa di antichissima origine, della quale costituiscono il popolo poche case sparse sui monti nelle valli dello Zambra e delle Falle. Piccola di proporzioni, conserva in parte la sua antica struttura colle mura di fìlaretto e la piccola abside a nicchia. Non possiede opere d’arte, se si eccettua una graziosa piletta di marmo per l’acqua santa, lavoro del XV secolo. Patroni della chiesa furono i Mancini ed i Consoli dell’Arte della Lana, fino al XV secolo. Più tardi, essendo stati dichiarati ribelli alcuni di casa Mancini, si sostituirono per un quarto i capitani di Parte Guelfa.

Le Pozzora. - Villa Benvenuti. — È situata sui monti presso S. Clemente in Poggio, non lungi dal luogo dove sono pochi ruderi di un castellare. A’ primi del XVsecolo la villa apparteneva alla famiglia Arrighi che ebbe i suoi palazzi nella via oggi de’ Pandolfini e da Antonio Arrighi l'acquistava nel 1457 Giovanni di Niccolò degli Albizzi. Gli Albizzi la rivenderono nel 1573 ai Mazzei del gonfalone Chiavi e da Zanobi di Raffaello Mazzei l’acquistavano nel 1575 le Monache di S. Martino a Majano alle quali rimase il possesso fino alla prima soppressione monastica.


Torniamo ora a Baccano e terminiamo le escursioni del territorio compreso in questo capitolo, prendendo la via che mena a Saletta, a Montereggi ed a Bujano, per riunirsi poi alla strada Faentina presso l’Olmo.

Il Roncone. - Villa Sandrini. — È un grandioso e signorile edilizio che nella sua costruzione conserva i caratteri dell’architettura del XVII secolo. Esso fu infatti eretto poco dopo il 1658 dalla famiglia Ronconi, la quale aveva in quello stesso anno comprato dai Tedaldi un podere con casa da signore chiamato Campucci o le Bonettole. Attorno a questo, acquistarono in varie epoche altre vecchie case da signore cogli annessi poderi, costituendo un cospicuo possesso che da loro si chiamò il Ron-