Pagina:Guido Carocci I dintorni di Firenze 01.djvu/81

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

III.

Barriera della Querce


Itinerario. — Viale del Campo di Marte - Viale Manfredo Fanti - Via Lungo l'Affrico - Majano — Via delle Cento Stelle S. Gervasio - Fonte all’Erta - Via di Camerata — Via Alessandro Volta - Via delle Forbici — Via della Piazzola - S. Domenico di Fiesole.

Mezzi di comunicazione. — Tranvai Firenze - S. Gervasio S. Domenico - Fiesole — e Firenze - Coverciano - Settignano.

a una vecchia e soppressa chiesetta di S. Maria della Querce, della quale parleremo nell’ultima parte di questo capitolo, derivò il nome di questa Barriera la quale venne aperta lungo la vecchia strada fiesolana che faceva capo alla Porta a Pinti. La barriera sorge sul terreno che fu un giorno occupato dal ricco monastero camaldolense di S. Benedetto al Mugnone, edificato nel 1399 dalla famiglia Ricci e distrutto interamente nel 1529 pochi giorni prima dell’assedio.

Fuori della Barriera è quasi un nuovo quartiere della città sorto in un breve corso d’anni e composto di palazzi, villini, case, opifici industriali e monasteri.

Diverse strade che attraversano questo nuovo e fiorente subborgo guidano per differenti direzioni alle colline desolane che con lieve inclinazione s’inalzano dalla pianura di Firenze: e noi ne percorreremo le principali, per soffermarci a quelli edifizi che di fronte all’arte, come alla storia presentano un interesse degno di ricordo.