Pagina:Hoffmann - Racconti I, Milano, 1835.djvu/25

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

xi

quelle leggende popolari care altre volte ai nostri avi, trascurate dopo con disdegno, ma richiamate infine per dividere colle ballate primitive di un popolo la curiosità che ispira la loro stessa semplicità. Le Deutsche Sagen dei fratelli Grimm sono un’opera ammirabile in questo genere, unendo esse senza pretensione di stile le diverse tradizioni ch’esistono in Allemagna sulle superstizioni popolari e sugli avvenimenti attribuiti ad una intervenzione soprannaturale. Vi sono in tedesco delle altre opere della stessa categoria raccolte con un’esattezza scrupolosa

Ora volgari, ora nojose, ora puerili, le leggende raccolte da questi autori zelanti formano nondimeno un gradino nella storia della razza umana, e quando sono paragonate alle raccolte simili degli altri paesi esse sembrano provarci che una comune origine ha messo un fondo comune d’idee superstiziose a disposizione dei diversi popoli. Che dobbiamo noi pensare vedendo le nutrici del Jutland e della Finlandia raccontare ai loro figli le tradizioni stesse che si trovano nella Spagna e nell’Italia? Supporremo noi