Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/116

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
104


— Vi sono dello gradazioni secondo i secoli.... Fate la vostra deposizione.

— Verso le tre del pomeriggio della vigilia o dell’antivigilia del duello, venne da me Dujarier, dicendomi che doveva battersi. Era nel mio studio, e chiacchierando prese una spada ch’era là; la sguainò, ma così.... goffamente, da farmi capire subito che non sapeva tenere un’ arma in mane. Gli consigliai di scegliere un’altra arma pel duello e di decidersi per la pistola. Richiestolo, mi disse che il suo avversario era de Beauvallon: «Tanto più necessario, allora, è di scegliere la pistola»: replicai, pensando che de Beauvallor, ch’io non conosceva, passava per un forte tiratore di spada, e che avrebbe facilmente ridotto a mal partito il Dujarier.

— Dunque, voi conoscete la forza di Beauvallon nella spada?

— Mio figlio prendeva lezioni nella medesima sala. Tentai di far comprendere a Dujarier, che la pistola era l’arma la piu pericolosa, senza però riescirvi. Restò a pranzo da me; ed alla sera andai alle Variétés; ma durante tutta la serata fui inquieto, tormentato da un presentimento triste. Alle dieci rividi Dujarier; egli scriveva senza dubbio il suo testamento; volli interpormi, andare da Beauvallon, ma Dujarier vi si oppose sempre.

— Vi disse le ragioni dell’opposizione?

— Diceva che alla pistola aveva almeno una speranza di scamparla; ma che alla spada non ne aveva alcuna. Soggiungeva: che io era troppo occupato per interessarmi alla vertenza; e che non sarei riescito ad aggiustarla. A quanto pare, era la sua prima vertenza; ed egli stesso era meravigliato di non avere avuto ancora alcun duello: «È un battesimo, che bisogna ch’io subisca!» esclamava. Egli mi disse che non sapeva perchè si batteva. Mi ripetè che aveva fatto un brindisi al gilet del signor Roger de Beauvoir, dicendo che si augurava che quel gilet non sarebbe andato perso, perchè era difficile trovarne uno simile. Il proprietario del gilet brindò allora alle Memoires de M. de Montholon.

— Era una allusione all'opinione che aveva de Beauvoir che quelle Memoires non sarebbero mai apparse nella Presse?