Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/131

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

119



1859. Lykof e Samoi-Lemski; Chaine e Broustet; il senatore Broderick e il magistrato Tarry. — In seguito a disparere di nessuna importanza, nell’ottobre del 1859, si batterono alla pistola in Pietroburgo due giovani ufficiali dell’esercito russo, Lykof capitano in seconda e Samoi-Lemski insegnante. Samoi-Lemski riceve la palla dell’avversario in pieno petto e cade fulminato senza gettare un grido.

Lykof è arrestato e, tradotto davanti ad un consiglio di guerra, viene condannato alla degradazione militare ed alla perdita delle decorazioni e d’ogni altro distintivo onorifico, che dalla benevolenza dell’imperatore autocrate gli erano stati conferiti.

Veramente la punizione non fu delle più gravi. Vada per la degradazione;... ma per il resto.... non pare una cosa medioevale? Ma, in Russia, si pensava diversamente a quanto sembra.


1859. — Nel marzo del 1859 il Courrier de la Gironde pubblicava i dettagli di un duello accaduto a Pessac, tra il signor Chaine, figlio di un armatore di Bordeaux e il signor Broustet di Tolosa.

«Circa tre mesi or sono, ci han detto, difficoltà molto gravi erano sorte tra i due giovanotti, per una questione di giuoco.

«Alcune persone non meno prudenti che sagge, avevano accomodato la divergenza, apparentemente almeno, con la soddisfazione delle parti.

«Le cose erano arrivate a questo punto, allorchè i due giovani s’incontrarono al Circolo, si scambiarono alcune parole vivaci, in seguito alle quali volò un guanto; uno schiaffo fu dato, e un duello fu convenuto per l’indomani mattina.