Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/146

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
134

Lassalle perì per contesa; ma con i mezzi condannati da’ suoi principî.

Dalla morte di Lassalle ad oggi, sulla terra che nasconde quelle ceneri sono nati molti cardi e molte spine; ma i pensieri che da quel cervello vivo scaturirono, hanno regalato alla umanità tante rose e tanti allori pe’ quali il nome di Lassalle oggi non è più una gloria della Germania, ma dell’umanità intiera!


Settembre-ottobre 1864. — Botta-Bottero; — Dopo le tristi giornate di Torino del 21 e 22 settembre 1864, per una querela insorta tra due giornalisti1 s’ebbe un duello grave assai, nel quale uno dei combattenti perdette la vita e che per poco, non prese proporzioni inquietanti, da ricordare le conseguenze del duello del duca di Castreis contro Lameth.

In questo duello Bottero sparò in aria, mentre Botta non voleva si facessero commedie; e commedie non si fecero, perchè il Botta colpito da pistola, vi perdette la vita.


1864-67. D’Anna e La Porta; Mazzola e Di Cesarò. — A Palermo, in seguito a.... cause che si chiamano intime, un duello colla pistola ebbe luogo nei 1864 tra il signor La Porta e il dottor D’Anna che vi lasciò la vita.

  1. Bottero della Gazzetta del Popolo di Torino contro Botta direttore della Gazzetta di Torino.