Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/216

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
204



A Girgenti, nel 1885, due giornalisti, o per meglio dire, due signori, improvvisati giornalisti per le lotte intestine della città, in seguito ad ingiuriosi articoli, si battono alla sciabola e l’avv. Tornabene viene ucciso con una puntata dall’avversario Contarini.


Marzo 1886. Alvarez-Paradez. — Don Alvarez e don Paradez sono due messicani e parenti stretti. Ma, appunto perchè parenti, non vanno d’accordo, si odiano, si detestano, perchè ci sono di mezzo dissensi di famiglia e d’interesse.

Finalmente, nel marzo 1886, la tazza dell’amarezza è colma e trabocca sotto forma di un duello alla pistola, avvenuto nelle vicinanze di Chihuahua nel Messico. Un combattimento rumoroso, una vera battaglia.

Dieci palle sono scambiate dagli avversari; ma all’ultimo colpo (l’esercizio erti stato proficuo) don Alvarez ne riceve una nella fronte che lo fredda; ma don Paradez, che aveva tre ferite, spirò qualche giorno dopo.


1887. Tenente Gingia e Luigi Randesi. — Il 20 luglio del 1887 un duello alla sciabola accadeva, in una villa presso Suzzara, tra il tenente Pietro Cingia e il nobile Luigi Randesi.

La donna, dissero taluni; cause intime, riservate, accennarono altri, furono il movente dello scontro; ma la determinante dei duello furono alcune scudisciate, che in luogo pubblico, il tenente Cingia assestò al nobile Randesi.

Questi era assistito dal dott. Marco Filippi e dal nobile