Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/237

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

225

cesse, parò con maestria parecchie puntate e riprendendo l’offensiva obbligò il Nardi a retrocedere.

Con grande vigore il Nardi torna all’attacco con una botta dritta al cuore deH’awersario e lo arriva per quasi due centimetri sopra la mammella sinistra. Cingia spicca allora un salto indietro; e trovandosi in misura va a fondo con uno sbasso e colpisce si tremendamente il fianco dell’avvocato, che la punta, traversandolo, gli uscì per un palmo dalle reni. L’avvocato Nardi gettò un grido straziante e cadde faccia terra!

Il Cingia addolorato, più che sorpreso, trasse la lama dalla ferita e gettò via l’arma.

Tutto questo si passò in un attimo, tanto presto, che i padrini non s’erano accorti della ferita toccata al tenente.

Una donna che aveva assistito, non vista al duello, inorridita, sviene ; mentre il Nardi pallido come la morte, coi denti serrati dal convulso, pieno la bocca di bava sanguigna, gli occhi stravolti, vien portato via.

Malgrado le cure assidue affettuose di tutti, l’avvocato Nardi il 10 novembre non occupava più due posti in ferrovia, ma uno solo nella bara.

Morì crudelmente, anzi stupidamente, a soli 35 anni, perchè stupido è il duello.».


Fine marzo 1891. — Sulla fine marzo del 1891 un duello alla pistola ebbe luogo a Goettingen tra un certo signore Z** assessore del Governo e il signor Sch** referendario di Heiligenstadt.

L’assessore, colpito da una palla al basso ventre, spirò poche ore dopo nella clinica della città.

La causa dello scontro : una animosità che da molto tempo esisteva tra i due funzionari tedeschi e che condusse prima alle vie di fatto, poi al duello mortale.

Qualche anno dopo i giornali annunziavano, che l’imperatore di Germania aveva ordinato di agire energicamente


15