Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/92

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
80


Io m’inganno, o c’è un omaggio più degno di quella memoria che noi possiamo rendergli, ed è di chiedere al governo provvisorio, che si è glorificato coll’abolizione della pena di morte, che completi l’opera sua, proscrivendo il duello».


1837 . Naylor e Brounaugh; due soldati del 64.° fanteria; Baron e Pesson. — L’americano Naylor, di Donaldsonville, aveva incaricato il Brounaugh, nella nuova Orleans, di negoziare per lui un assegno a vista di duemila dollari. Brounaugh, negoziò l’assegno e.... si tenne il denaro. Allora Naylor lo trattò di scroccone e di furfante, Brounaugh gli dette dell’impostore.

Per cancellare queste offese reciproche si decise un duello (19 marzo 1837) alla pistola. I due avversari avvicinatisi fino a quattro passi fecero fuoco simultaneo. Naylor n’ebbe la mascella fracassata e una arteria del collo aperta, onde spirò pochi momenti dopo; Braunaugh invece n’ebbe perforato l’inguine.

Ma nel soccorrere i feriti un padrino di Naylor impugna la pistola dell’amico, preme sul grilletto e Brounaugh riceve una seconda palla nel ventre.

L’autore di questa prodezza, esclama:

— È morto!

— Chi? domanda Naylor moribondo.

— Brounaugh!

— Tanto meglio; faremo il viaggio insieme; dice Naylor, rendendo l’anima a Dio.

Se mi chiedeste: e di quella birba di padrino che ne avvenne? Dovrei rispondervi: s’ebbe le felicitazioni dei colleghi per la.... trovata; ma nessuno si prese la briga di denunciarlo ai magistrati.

In America, non s’aveva troppo l’abitudine di perseguitare i vivi, quando c’era di mezzo.... un morto.

Ci voleva altro!...