Pagina:I Nibelunghi, Hoepli, 1889, II.djvu/304

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Avventura Trentasettesima

In che modo fu ucciso Rüedgero margravio


     Egregiamente in quel mattin pugnato
Avean gli ospiti inver. Di Gotelinde
Venne in corte lo sposo e in tutte parti
Vide l’orrido scempio. Oh! dal profondo
5Dell’alma ne gemè il fido Rüedgero!
     Ahimè! disse l’eroe, perch’io la vita
Ebbimi un giorno! E niun sì grave doglia
Cancellar qui potrà! Quantunque volte
Io chiegga pace di gran cor, la pace
10Non farà il signor mio, chè più e più sempre
Dolori ei vede qui. — Mandava alcuno
Appo Dietrico il buon Rüedgero, in quale
Guisa ei potean da’ suoi proposti il fiero