Pagina:I precursori di Lombroso.djvu/108

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
104 i precursori di c. lombroso

nifesta a’ gli occhi di tutti, che qua non ci fa bisogno d’altre prove, che la sperienza stessa. Diciamo dunque se un huomo malinconico piglia per consorte una donna malinconica, che figli nasceranno da loro, come passerà il governo della casa il vedere i fatti suoi?

O che bel rubare haverà la servitù, con sicurezza di non essere colti sul corpo del delitto in mano. Se un pituitoso faccia matrimonio con una flemmatica, giudicate voi, tutta la loro entrata converrà spendere in fassine, solo saranno buoni di dire l’uno all’altro, fate voi, e credere a quanto gli diranno i Mastri di casa, li Fattori, gli Agricoltori, e tutta la servitù loro. Ma quando ambo saranno sanguigni, eccovi tradurre le vite loro in suoni, canti, festini, l’estate sollazzarsi per le campagne, l’inverno attendere a saturnali, et al governo di casa, chi vi ha da pensare vi pensa; e con un dire vogliamo così la parte nostra, et i nostri posteri ci pensino loro.

Due colerici poi insieme faranno esito tale, che bisognerebbe per tutti gli angoli della casa ci fossero bastoni, spade, e tutti li bellici strumenti.

Ma se uno sarà malinconico, pigliando una donna sanguinosa, molto bene uno tempererà l’humore dell’altro, et i parti nasceranno d’una temperatura mezzana, che sarà ottima in tutte le cose.

E lo stesso dicesi del flemmatico, il quale quando piglierà anche persona colerica, tutta volta il difetto del calore nell’uno con l’ecesso