Pagina:I precursori di Lombroso.djvu/116

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
112 i precursori di c. lombroso

Marro trovò pure minore nei delinquenti il diametro minimo frontale che non nei normali.

Le fronti più basse sono quelle dei ladri, degli oziosi e stupratori; è tipica la microcefalia frontale negli idioti. Fuchsius, coll’osservazione grossolana, limitata all’ispezione superficiale, ha prevenuto di circa tre secoli i risultati che ci diedero il compasso ed il metro.

Esamina quindi il Fuchsius “la fronte rotonda e quadrata elevata in giro o piana„, e commenta: “Se la rotondità è smodata, c’insegna che vi agisce l’eccesso della collera poichè un uomo tale è soggetto a passioni colleriche, agli affanni, agli accidenti della crapula, per cui cadrà nella pazzia o nella frenesia„. Qui vi è tutta quella catena di cause ed effetti, reciprocamente agenti, che costituisce molto spesso la intera esistenza del degenerato. “Di rado uomini di tal fatta, se non divennero frenetici, hanno fruito di placidi destini, specialmente se col crine assai folto uniscono le loro sopracciglia e di nera pelle circondano gli occhi. Perocchè o nell’onde esalarono l’animo contristato ed infelice, o al sicuro dall’onde muoiono di ferro, o spesso prendono il veleno„.

In questo passo, oltre all’essere notevole l’osservazione dell’importanza degenerativa data alla foltezza del crine ed alle sopracciglie miste, è adombrata l’affinità fra la pazzia e il suicidio.

“La fronte quadrata appartiene alla specie leonina, ed indizio di grande virtù, di animo generoso, di nobile costanza„. E reca bellissimi