Pagina:Il Trentino.djvu/154

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

V. — Le acque: fiumi e torrenti; sorgenti minerali; ecc. 135

dentale del Garda, per confondersi poi nell’intricato sistema di canali della pianura sottostante a Peschiera.

Sul versante occidentale, la linea di displuvio risale dalla pianura sfiorando le sommità del M. Voccia (1169 m.), del M. Pino (806 m.), della Prealba (1271 m.), del Dorsone (1340 m.). Scende al passo di Lodrino (736 m.), s’eleva al M. Ario (1757 m.), al Dosso Alto (2065 m.), al M. Colombine (2215 m.), al M. Frerone (2673 m.), al M. Gistino (2778 m.), e di qui, coincidendo quasi sempre col confine politico del Trentino verso la Lombardia, corre attraverso i ghiacciai e sulle cime del gruppo dell’Adamello fino alla vedretta di Fumo e alla Cima di Lares.

Il Chiese nasce alla vedretta di Fumo a circa 2500 m. e nella direzione di SW. percorre la valle di Fumo, coperta di nevi e morene, e quella di Daone, ricca di boschi verdeggianti e di prati, raccogliendo in mille ruscelli le acque, che scendono dalle vedrette dell’Adamello, del Lares, del Carè alto, e i torrenti Breguzzo e Danerba a sinistra ed Avolo a destra. Alla confluenza col Danerba, a circa 1220 m., esso ha già percorso Km. 17.3 con una media pendenza di m. 79.7 al Km. Si volge quindi decisamente verso SE. per un tratto di 14.7 Km., abbassandosi m. 47.2 per Km. fino a Casone (514 m.), ingrossato a destra dalle acque della V. di Leno, del Redotem, del Casinei, che esce dal lago omonimo (2051 m.) e del Ribor; a sinistra dal torrente di Val Bona, e dal Rio Adanà. Qui si volge bruscamente a SW., traversando le Giudicarie esteriori, una valle tutta lombarda per tipo, posizione e dialetto, e si getta nel Lago d’Idro (368 m.), dopo un percorso di 17.5 Km., con un declivio medio di 8.3 per 1000.

I suoi tributari alla destra sono la Val Averta (V. Giulis), il Sorino, il Caffaro col Rio Ricomassimo e il Rio Barbara; a sinistra il torrente Palvico, che attraversa il laghetto d’Ampola (738 m.), che ora si sta prosciugando artificialmente.

Complessivamente il Chiese, dalla sorgente alla foce nell’Idro, misura Km. 49.5 ed ha una caduta di 2132 m.; la sua portata media — in base a misurazione eseguiti, però, per breve tempo — è di m³ 17-18 al m. s.

Dal lago d’Idro — profondo m. 122 ed esteso per circa