Pagina:Il cavallarizzo.djvu/161

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DEL CAVALLARIZZO

più che due diti; se non però in alcuni casi, & aiuti; ne’ quali si pò tener più alto assai, & più discosto, cacciato innanzi à mezzo collo, quasi del cavallo. Et in questo modo snodando il pugno, di volta in volta, e di salto lo dovete aitare di più, e manco forte secondo il bisogno. Ma tale aiuto dev’esser fatto molto à tempo & con misura. Et però v’è necessario porvi gran diligenza, & cura.


Cap. 23. Dell'aiuto di polpa di gambe, e di staffe.


L'aiuto di polpa di gamba giova solamente in cavalli molto risentiti, spiritosi, & coraggiosi, nelle volte scempie, & raddoppiate. In farli anco piegare più dall’una, che dall’altra banda: fermando la polpa della gamba dritta al ventre del cavallo se volete che si pieghi & ritiri alla sinistra; & la polpa sinistra se volete il cavallo alla destra. Benche tale aiuto & castigo io non l’ho per importante; come anco quello delle staffe. Alle quali però quando si facesse questo; che ho fatto io alcune volte, e ve lo dirò altrove, giovarebbe assai. Ma tale aiuto serve à toccar il cavallo, sotto la spalla dove desiderate che pieghi il collo, & muso.


Cap. 24. Dell'aiuto delle acque.


L'acque giovano molto in sciogliere & alleggerire il cavallo, in assicurarlo in quelle; quando ce lo trottarete dentro. Le quali à questo effetto deveno essere alte à corpo di cavallo, & che habbino buono & sicuro letto.


Cap. 25. Dell'aiuto de' terreni.


I terreni sono utilissimi, e necessarij à far il cavallo con più prestezza bene & più facilmente. Et sono di più forti, prima c’è la maesa la qual serve communemente à tutti cavalli ci sono le salite, e le discese, che serveno ad’esse à sciogliere, alleggerire, & allenare il cavallo, & anco ad assuefarlo per le cacce, e per la guerra: & alle volte à levarli il diffetto del battersi con ferri. Ci sono i repeloni co i pendini da i capi, che serveno mirabilmente nel parare, alle pesate, alle corvette, & à tutto quello, che à maneggio di repeloni di contratempo, & à tempo s’appartiene. Perche fa venire il cavallo sulle anche assai nel parare, & pigliarli le mezze volte, C’è il terreno in costa di coltello il quale serve molto al maneggio de i repeloni con le volte aerose & spezzate, & anco integre. C’è il terreno piano, che de’ capi del repelone ha i monticelli, il quale giova à far che’l cavallo sopra tai monticelli venghi à pigliare la mezza volta tutta d’un pezzo; & anco gagliarda, & con calci. C’è il terren tondo & rilevato, & il tondo & cupo à guisa di cattino