Pagina:Il diavolo.djvu/254

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
246 Capitolo ottavo

ad un bambino che dorme in una culla; ma avendogli il demonio rimproverata la sua malafede, e dettogli che parola d’uomo nobile non dee mutarsi, egli fa animo risoluto e indi a poco gli si dà nelle mani. Bisogna riconoscere che un tale sentimento dell’onore fu assai raro tra coloro che si obbligarono al diavolo e largamente si valsero dell’opera sua.