Pagina:Il sistema della tariffa annonaria sul pane in Roma.djvu/67

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 65 —

vostro sistema di multare per questo titolo può essere fallacissimo, perchè manca di argomenti intrinseci di prova, c l’autorità a cui si appoggia, è più o meno morale, secondo la scelta delle persone di cui, Ecc.mo Municipio, vi late sostegno....

La multa di scudi dieci che applicate ai panattieri se formano pani minori di due libbre, e maggiori di tre, è piuttosto un vincolo che voi imponete alla libertà dei consumatori, anziché una necessità plausibile della legge. Due persone, sedute a mensa civile, amanti di mangiare questa specie di pane, prima solevano vederlo apparecchiato intiero, oggi devono soffrire per vostra cura di vedersi serviti di un tozzo di pane. Il bollo che imponete sia posto sopra ogni pane qualunque volume abbia, e per il quale avete ripetuto il solito intercalare dei scudi dieci di multa, se non è visibilissimo a che vi serve, se colla legge avete distrutto la necessità d’identificarlo al suo fabbricatore, resultando responsabile verso di voi chi possiede il pane? Eppure l’idea del bollo non è l’idea del più felice ricordo nella storia della civiltà. Potevate risparmiarlo almeno a carico dei piccoli pani, che per essere delicati hanno l’onor della vostra tavola, e perciò stesso rifiutano prendere l’impressione di quel bollo villano, senza esporre il vilipeso panattiere alla multa di scudi dieci, se S. Lucia non conserva la vista ai vostri ministri. Così la vendita dei pani a prezzo fisso,