Pagina:Ingarrica - Opuscolo che contiene la raccolta di cento anacreontiche, 1834.djvu/34

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



59.

il disprezzo.


Disprezzare è d’uom villano
     Che non ha educazione;
     Se sapesse tal birbone
     Quanta perdita ei fa!
Il disprezzo l'uom corríva,
     L’uomo fa vendicatore:
     Qualche volta il mal-umore
     Si è inoltrato a guerreggiar.


60.

l’odio.


L’Odiar Moral divieta
     Perchè spegne il sem d’amore,
     Ch’è quel ben, che ogni core
     Dee ver l'altro risentir.
Noi sappiam che per odiare
     L’uom trasmutasi nel bruto
     Né ragion ha mai saputo
     Far la Pace ritornar.