Pagina:Isernia - Istoria di Benevento I.djvu/51

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 42 —

da lungo tempo al maneggio delle armi, e dati a un vivere molle, non ressero al primo urto delle schiere Sannite, e dopo breve combattimento si volsero in rapida fuga. I Sanniti pertanto, a cui niente importava di proseguire la guerra contro i Sidicini, congiunsero tutte le forze in danno dei Campani, e, invase le loro terre, quasi senza colpo ferire, occuparono Tifata con un grosso stuolo di armati; e poi, scesi nel piano che giace tra Tifata e Capua, vennero a giornata decisiva coi loro avversarii. Quivi i Campani, benchè in numero assai maggiore, furono messi compiutamente in rotta, e i Sanniti, avidi di tenere senza contesa la signoria dell’intera Campania, cinsero di assedio la stessa città di Capua.

I Campani allora, vedendosi a mal partito, implorarono l’aiuto dei Romani. Ma costoro presero tempo a rispondere, poichè non si credevano ancora abbastanza forti per intraprendere con sicurezza la guerra contro una nazione tenuta in fama di bellicosa, e che anche allora potea essere considerata per la principale potenza d’Italia. E anche perchè non iscorgevano qual vantaggio avrebbero potuto impromettersi da una guerra assai rischiosa, intanto che non ritenevano possibile che i Campani si sarebbero indotti di buon grado a cedere ad essi una parte del loro territorio per rimunerarli del loro aiuto. E paventavano pure che coll’avanzare essi delle pretensioni di dominio, i Campani avrebbero anteposto di amicarsi i Sanniti, entrando novellamente a far parte della confederazione; poichè in tutti i casi una conciliazione coi Sanniti era per essi preferibile alla dominazione di Roma. Per queste ragioni negarono il chiesto aiuto, asserendo di non poterla rompere coi Sanniti, per essere da lunga pezza loro alleati. Ma i Campani, che portavano odio profondo ai Sanniti, e che volentieri avrebbero tollerata qualsiasi più dura condizione di vita anzichè sottoporsi ad essi, per vincere l’esitanza dei Romani; — poichè si avvidero che adduceasi il pretesto dell’alleanza, sol perchè non si giudicava vantaggiosa la guerra col Sannio — esibirono di dare il loro territorio in sudditanza a Ro-